PROBLEMATICA

Parliamo del consolidamento di un edificio condominiale a Zola Predosa, in provincia di Bologna. L’edificio era da anni interessato da cedimenti del terreno. Il cedimento delle fondazioni riguardava in particolare l’ala dove sono presenti gli ingressi dei garage. Il fenomeno di cedimento si era aggravato negli ultimi anni, in particolare durante le stagioni più secche. Il dissesto aveva causato numerose crepe e lesioni sui muri di tamponamento, sia al piano terre che ai piani superiori. La causa del cedimento differenziale legata alla superficialità delle fondazioni, impostate a soli 80 centimetri dal piano campagna, ed alla presenza di terreni coesivi.

SOLUZIONE E DESCRIZIONE INTERVENTO

Il cedimento è stato risolto con la realizzazione di fondamenta profonde su micropali, in modo da trasferire il carico del condominio a terreni stabili, non interessati dal fenomeno di ritiro – rigonfiamento sopra descritto.

Il Tecnico incaricato, Ing. Cinti Giuseppe, ha progettato un intervento con Pali Precaricati SYStab. Tecnico e committenza hanno ritenuto che per il caso specifico fosse il sistema migliore per ottenere la stabilizzazione del condominio, riducendo al tempo stesso al minimo le invasività delle opere e i tempi di realizzazione delle opere.

I pali precaricati sono stati installati carotando la fondazione e fissando delle piastre d’acciaio sull’estradosso della trave. Ciò ha permesso di ancorare i martinetti idraulici al fabbricato e sfruttare il contrasto della struttura per l’infissione dei pali.

La messa in opera di 14 micropali di diametro 114 millimetri  è stata eseguita in tempi rapidi, spingendo i pali fino a 11 m di profondità.

TEMPISTICHE E VANTAGGI RISPETTO A TECNICHE TRADIZIONALI

La metodologia proposta da SYStab è alternativa alle tradizionali tecniche di palificazione ed ha permesso in questo caso di ottenere la sicurezza offerta dai micropali ma con una serie di vantaggi quali:

  • tempi di esecuzione molto rapidi (5 giorni)
  • nessuna produzione di materiale di risulta
  • nessuna vibrazione (potenzialmente dannosa per la struttura già lesionata)
  • la portata di ogni palo è stata collaudata ed inoltre è stata eseguita 1 prova di carico secondo normativa vigente
  • è stato eseguito un precarico per l’annullamento dei cedimenti primari, su ogni palo
  • se la struttura lo consente, è possibile il recupero di cedimenti e il sollevamento delle porzioni cedute.

Il lavoro di infissione e collegamento dei 14 micropali precaricati SYSTAB di lunghezza media 11 metri circa ha richiesto 5 giornate di lavoro.

Maggiori informazioni su questa Case History

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Provincia

Il Tuo Telefono (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto la legge sulla privacy

Desidero iscrivermi alla vostra newsletter