Quando il dissesto interessa in modo significativo e diffuso la struttura e quando le condizioni geotecniche impongano di abbandonare il “funzionamento a fondazione diretta”, l’unica soluzione praticabile è quella di intervenire con micropali che trasferiscano il carico della struttura, o buona parte di esso, a terreni stabili in profondità.

Le iniezioni di resine o miscele cementizie infatti mal di prestano a trattamenti di grandi volumi di terreno, per i quali sarebbe necessario impiegare quantità molto elevate di materiale con costi elevati e risultati non sempre affidabili.

Con queste premesse: “per chi cerca quindi un intervento di consolidamento attivo ed a bassa invasività esiste una valida alternativa?” LA RISPOSTA E’ SI’.

I micropali precaricati in acciaio proposti da SYStab coniugano i vantaggi di una tecnica attiva con quelli di un intervento di palificazione profondo ma con un cantiere a basso impatto e costi più contenuti, ecco le principali caratteristiche:

  • sistema modulare di pali attivi costituiti da elementi in acciaio ad alta resistenza S355 infissi nel terreno a pressione con idonei martinetti idraulici;
  • diametro tra 76 e 114 mm;
  • spessore 8 mm (sono possibili all’occorrenza spessori diversi);
  • lunghezza del palo in funzione delle condizioni geotecniche e delle esigenze di progetto;
  • innesto tra moduli per avvitamento (elementi filettati);
  • collegamento palo-struttura con piastre in acciaio, tasselli (chimici o meccanici) e bulloni in acciaio ad alta resistenza;
  • controllo della portata raggiunta per ogni singolo palo.
pdf

 

 

CHIAMA PER UNA CONSULENZA GRATUITA ED UNA VERIFICA DI FATTIBILITA’ CON PALI PRECARICATI SYSTAB

new systab

 

Scopri anche i pali in acciaio ad elica discontinua Systab!

RIDARE SICUREZZA ALLA VOSTRA CASA E’ IL NOSTRO OBIETTIVO.