Consolidamento delle fondazioni con resine

 In Suggerimenti

Il consolidamento fondazioni resine espandenti viene normalmente definito una tecnologia innovativa ed alternativa alle tradizionali sottofondazioni o ai classici micropali. In realtà è un sistema che viene utilizzato in modo crescente dagli anni ’90 quindi con oltre 25 anni di esperienza! Inoltre si basa su un concetto semplice che è quello di migliorare la resistenza del terreno riempiendo i vuoti e costipandolo quando esso accetta un certo grado di compattazione. Il tutto viene fatto utilizzando materiali conosciuti da molti anni e dalle caratteristiche estremamente interessanti, come i poliuretani (leggeri, resistenti, durabili etc…). Se si aggiunge che è in assoluto la tecnologia meno invasiva (costi contenuti, tempi rapidi e nessuna demolizione) per il recupero di edifici lesionati da cedimenti delle fondazioni o semplicemente per aumentare la portanza del terreno in vista di aumenti di carico o sopraelevazioni, viene spontaneo pensare che il consolidamento fondazioni resine sia la soluzione migliore in ogni caso per questo tipo di necessità. In realtà non è così! Infatti ci sono situazioni dove questo sistema è a mio avviso quello con il miglior rapporto tra costi e risultati ma ci sono altrettante situazioni dove l’impiego di queste metodologie risulta inutile o quanto meno migliorativo ma non risolutivo.

Quindi quanto è opportuno utilizzare le iniezioni di resine espandenti e quando no?

E’ ovvio che questa è una domanda complessa e ci sono centinaia di possibili casistiche e condizioni che possono spostare l’ago della bilancia a favore o contro questa soluzione. Il vero consiglio che mi sento di dare è:

  • valutare ogni possibile pro e contro e non fermarsi ad affermazioni come “i micropali sono sempre la soluzione migliore”
  • rivolgersi sempre a tecnici qualificati per avere un parere e chiederlo per iscritto (purtroppo quello che si dice verbalmente spesso differisce  molto da quello che viene espresso quando lo si mette nero su bianco)
  • eseguire indagini geologiche e se serve saggi delle fondazioni (raccogliere le informazioni complete è il sistema migliore per mettere in condizione progettista ed impresa di svolgere bene il proprio compito)
Chi può offrire soluzioni differenziate è senz’altro un soggetto idoneo per consigliare al meglio l’impiego di una tecnologia piuttosto che l’altra.
Cristian Setti
Geologo
Post recenti