Consolidamento plinti isolati in c.a.

 In Suggerimenti

Il consolidamento dei plinti isolati rientra tra le tipologie di consolidamento delle fondazioni che capita più spesso di affrontare. La tipologia di fondazione infatti soffre spesso di problematiche legate a cedimenti differenziali.

Il plinto di fondazione è la struttura più semplice fra le fondazioni dirette superficiali, normalmente costituito da un blocco in calcestruzzo armato a forma di parallelepipedo o trapezoidale. Nel caso dei plinti isolati le singole fondazioni non sono in alcun modo legate tra loro. L’uso delle fondazioni a plinti isolati dovrebbe essere impiegate esclusivamente laddove il terreno di fondazione sia in grado di sopportare una tensione  non troppo ridotta (almeno 1,5 ÷ 2 kg/cm2) e non dia nessuna preoccupazione in merito a possibili cedimenti differenziali. Purtroppo questo non è sempre rispettato, inoltre si aggiungono cause esterne che possono andare a determinare la perdita di resistenza dei terreni che inizialmente presentano buone resistenze, come ad esempio banali perdite della rede di raccolta delle acque piovane o della rete fognaria. Ciò determina spesso cedimenti localizzati di uno o più plinti che necessitano quindi di interventi in fondazione.

Le strutture con le caratteristiche suddette sono spesso condomini o capannoni industriali ed in entrambe le tipologie di fabbricato è spesso determinante poter proporre interventi di consolidamento dei plinti isolati che abbiano caratteristiche:

  • bassa invasività
  • tempi rapidi di esecuzione
  • costi contenuti
  • garanzie di risultato.

SYSTAB propone per queste casistiche due tipi di intervento, che in alcuni casi possono essere impiegate in sinergia:

  1. consolidamento del terreno di fondazione mediante iniezione di resine espandenti a densità differenziata per migliorare la resistenza del terreno e ripristinare il corretto appoggio terreno-plinto riattivando interamente la fondazione;
  2. consolidamento dei plinti isolati mediante realizzazione di micropali in acciaio presso infissi con martinetti idraulici a contrasto con la struttura e precaricati per evitare assestamenti e produrre sollevamenti e recupero della corretta posizione del plinto, il collegamento del palo può avvenire sul plinto stesso oppure sul pilastro riducendo al minimo gli scavi e carotando il plinto per l’attraversamento del micropalio.

I Tecnici SYSTAB sono a disposizione per valutare e proporre le migliori soluzioni son sopralluoghi e preventivi gratuiti in tutta ITALIA.

Richiedi subito una consulenza!

Cristian Setti

Geologo

 

Recommended Posts
micropali pressoinfissi SYStab
Inviaci un messaggio.
Sarai ricontattato entro 24 ore.